PaneLibri.com, leggi anche tu!
Ricerca veloce  

Milano è un'arma

Recensione del libro: Milano è un'arma


Quattro amici si trovano incastrati nelle trappole di una Milano dai ritmi esagitati e dalla vita adrenalinica. Si comincia con un delitto, si prosegue con feriti, tentati omicidi, mafia cinese, un inseguitore biancovestito, centri sociali, skinheads e teppisti dell'estrema sinistra.

 

L’esordiente Francesco Gallone racconta in modo serrato, veloce, guizzante. Anzi, diciamola tutta: si fa fatica a crederlo un esordiente, da quanto la sua scrittura è acuta e brillante, mai superflua, e da quanto l’analisi è spietata e il meccanismo ben oliato.

 

E se i personaggi sono azzeccati, divertenti e genuini, anche la trama è attenta, lucida e non vacilla mai. Sì, proprio così, “Milano è un’arma” è un libro da non perdere, perché fa vivere fino in fondo situazioni che i milanesi (e non solo loro) hanno sperimentato, perché è scritto con un’ironia impagabile, perché dipinge dei ritratti vividi e sardonici, perché ha delle trovate divertentissime, perché non annoia mai, perché riesce a essere un thriller ma anche un piccolo spaccato degli anni recenti.

 

E se i meneghini si diletteranno a ritrovare luoghi e itinerari storici e a svelare richiami a cronache tristemente note, tutti i lettori senza distinzioni geografiche si immergeranno in una lettura scorrevole e ricca di humour.




scritto da: topazio il 25-7-2008